Manifesto

Conduci una vita attiva

Il movimento fisico favorisce il rilassamento e quindi un buon riposo, specialmente se effettuato al mattino presto. Se si preferisce la sera, meglio fare sport almeno 2 o 3 ore prima di dormire, altrimenti il rischio è quello di

alzare la temperatura corporea, rilasciare troppa adrenalina e ottenere esattamente l’effetto contrario. Non occorre fare attività impegnative, anche una semplice camminata va bene, l’importante è che sia piacevole.

Segui il ritmo

L’organismo segue il ritmo carcadiano, l’orologio del nostro corpo che compie un intero giro nell’arco di 24 ore. Tra i processi fisiologici quotidiani troviamo le ore di sonno e veglia. Queste vengono

influenzate da fattori interni ed esterni (es. luce/buio). Impostare una routine e andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora anche durante il weekend può aiutare a regolare il ritmo sonno-veglia.

Riduci l’uso di computer e televisione

Lavorare al computer anche alla sera o guardare la televisione prima di andare a dormire stimola l’attività del cervello proprio nel momento della giornata in

cui avremmo bisogno di rilassarci e prepararci al riposo. Facebook, email, tv e computer non sono la migliore soluzione per garantirti un sano riposo.

Usa il letto solo per dormire (o per fare l’amore)

ll letto serve per dormire e non per guardare la tv, mangiare, lavorare, studiare o leggere. Anche un buon libro, infatti, stimola il cervello. Meglio leggere sul divano o sulla poltrona in soggiorno

e andare a letto solo quando il sonno sta per arrivare. Se fai fatica ad addormentarti, invece di girati e rigirarti, alzati e vai in soggiorno; evita di stare a letto sveglio.

Evita, riduci o anticipa i sonnellini pomeridiani

Un buon sonnellino fa bene alla salute, migliora la memoria e la concentrazione, migliora la creatività e attenua lo stress.

È utile non abusarne in modo da non influire negativamente sul sonno notturno.

Evita l’uso di caffeina, di alcol e di tabacco nelle ore serali

Le bevande nervine compromettono la qualità del nostro riposo in quanto aumentano il battito cardiaco e possono tenerci svegli e svegliarci durante la

notte. Evitare di assumere bevande alcoliche prima di andare a letto la sera è una buona strategia per potersi assicurare una notte di sonno migliore.

Al sole di giorno

L’esposizione al sole stimola la produzione di melatonina, un ormone necessario per regolare il ritmo sonno-veglia. Cerca di stare esposto alla luce del sole per una mezz’oretta durante

la giornata, magari facendo una passeggiata al mattino presto o una pausa pranzo all’aperto. E ricorda che la luce del sole ha un effetto positivo immediato anche sull’umore.

Al buio di notte

La luce, anche se debole, disturba il nostro sonno. Per dormire bene, meglio abbassare le tapparelle, chiudere le persiane e spegnere tutte le luci LED di tablet, PC, smartphone e affini in quanto

fanno precipitare i livelli di melatonina, “l’ormone del sonno”. Controlla anche la temperatura della stanza: non deve essere né troppo calda, né troppo fredda (tra i 18 e i 20 gradi).

Mangia bene

Un’alimentazione pesante rende il sonno difficile e disturbato, soprattutto se si tratta del pasto serale. Allo stesso modo, anche andare a letto completamente a

stomaco vuoto è sconsigliato. Come sempre, la virtù sta nel mezzo. Meglio uno spuntino leggero o un pasto a base di frutta e verdura per garantirsi un sonno tranquillo.

Evita sveglie troppo aggressive

I beep stressanti e aggressivi delle normali sveglie rendono il tuo inizio giornata poco piacevole.

Meglio preferire melodie leggere e armoniche per un risveglio più dolce e soft.