Il sistema dormire

Dormire bene implica mantenere una postura corretta: in particolare è importante scegliere rete, materasso e cuscini che forniscano un supporto idoneo alla parte più delicata della colonna vertebrale, la zona cervicale.
Durante la giornata la colonna vertebrale subisce diverse e intense
 

 

sollecitazioni che possono provocare il classico mal di schiena: è perciò fondamentale riposare un numero sufficiente di ore su un sistema dormire adeguato, che permetta alla colonna vertebrale di riacquistare la posizione corretta e di mantenere la sua efficienza ed elasticità.

1. La rete

La scelta della rete è il primo passo per creare il corretto sistema dormire.
È importante che la rete sia sufficientemente rigida con doghe flessibili in legno per consentire il mantenimento delle curve fisiologiche, indipendentemente dalla posizione assunta, e permettere una buona ventilazione del materasso per una migliore traspirazione del corpo.

Le doghe in legno devono essere dimensionate, irrigidite e configurate in base alle caratteristiche ergonomiche del materasso per fungere da base e sostegno. Si può scegliere una rete interamente in legno, o con telaio in metallo, a seconda della propria sensibilità verso i campi elettrostatici.

2. Il materasso

Il materasso assume un ruolo molto importante nella buona riuscita del nostro dormire bene per vivere bene. Il corpo, quando è in uno stato di riposo, necessita di essere sostenuto in modo equilibrato e armonico. La prima e indispensabile condizione è che venga mantenuta una postura corretta anche quando si è sdraiati.
Perché ciò avvenga il materasso deve adattarsi alle curve fisiologiche garantendo il corretto comfort dato dalla struttura interna, sia essa in materiale schiumato o molleggio.

Per questo si parla di materasso a zone differenziate che in combinazione con la rete crea il giusto comfort ed equilibrio, favorendo la circolazione sanguigna e il mantenimento di una posizione costante per un sonno profondo e ristoratore.

3. Il rivestimento

Elemento estetico del materasso, sovente viene scelto in base al gusto personale.
In realtà il rivestimento è una delle parti più importanti del materasso poiché è l’elemento posizionato più vicino al nostro corpo. Scegliere il rivestimento del materasso è un passaggio fondamentale nella ricerca del comfort durante il sonno e in tal senso si devono valutare diversi fattori quali: la sfoderabilità, traspirabilità, la termoregolazione, la capacità di respingere batteri – acari e muffe, l’igiene data dalla lavabilità e asciugatura.

La funzionalità del rivestimento crea l’ambiente ideale dal punto di vista fisico, chimico e biologico e contribuisce a dormire bene sul proprio materasso. Per questo Zigflex ha osto il focus sulla funzionalità dei tessuti senza trascurare il design piacevole e delicato. Tessuti tecnici, naturali, nobili per un concept di nuova generazione che soddisfa i sensi.
Vedere: l’armonia dei colori e delle forme; sentire: lasciarsi accogliere dall’atmosfera; toccare: percepire la morbidezza della qualità.

4. Il Cuscino

Il cuscino crea il supporto per la zona cervicale: deve infatti sostenere le vertebre mantenendo la fisiologica postura cervicale.
L’altezza del cuscino deve essere adeguata alle caratteristiche personali, la prova da fare è verificare la verticalità dello sguardo: quando siamo distesi e rilassati e la testa si trova sul prolungamento del rachide, gli occhi devono guardare verso il soffitto.
Quando si dorme in posizione prona (pancia in giù) è preferibile utilizzare un cuscino di basso spessore o addirittura farne a meno.

Per chi è abituato a dormire sul fianco il cuscino è necessario per mantenere ben allineate le vertebre cervicali con il resto della colonna.