Migliora la qualità del sonno con un materasso a 7 zone differenziate

24 Maggio 2023

Migliora la qualità del sonno con un materasso a 7 zone differenziate

Scopri come prevenire dolori articolari e muscolari al risveglio scegliendo il giusto materasso.

Un italiano su 7 dorme male.*
Partiamo da questo dato per analizzare un problema diffuso nel nostro Paese: la bassa qualità del sonno. Svegliarsi stanchi, con dolori articolari e muscolari, è un chiaro segnale che qualcosa non va. Forse è colpa del materasso su cui dormiamo?

Se ti riconosci in questo problema e ti sei già informato sulla migliore soluzione per evitare infelici risvegli, avrai sicuramente sentito parlare dei materassi a zone differenziate.
Sì, ma quante zone? 3, 5, 7, 12, 20? Chi più ne ha, più ne metta!
Facciamo chiarezza una volta per tutte sulla questione, illustrando cosa sono le zone in un materasso e qual è il loro funzionamento.

Cosa significa materasso a 7 zone differenziate?

Prima di affrontare l’argomento, dobbiamo introdurre il termine “portanza”. La portanza di un materasso è la capacità di sostenere il peso del nostro corpo. Si parla di portanza alta o bassa, in base alla durezza o morbidezza del materasso, ma non è del tutto corretto. Il peso corporeo, infatti, non è distribuito in maniera omogenea quando siamo distesi: ci sono alcune zone che hanno bisogno di maggiore o minore supporto. Quindi capirai bene che parlare di portanza del materasso Ã¨ sbagliato, in quanto la pressione esercitata non è costante su tutta la superficie ma differisce. È più appropriato parlare di portanza delle zone

Introduciamo così i materassi a zone differenziate, che servono a garantire diverse accoglienze in base alle diverse pressioni esercitate dal corpo.

Quante zone deve avere un materasso?

Le parti che necessitano di un supporto maggiore sono il bacino e le spalle, di conseguenza possiamo ridurre le zone differenziate effettivamente utili a due portanze. In questo modo otteniamo 5 zone: testa, spalle, fianchi, bacino e gambe.

Quindi un materasso a 5 zone è la risposta corretta?

No, non proprio. Per una corretta manutenzione, il materasso va girato ogni 3 mesi. Pertanto, nonostante i polpacci esercitino una minor pressione e non necessitino di una zona dedicata, questa diventa necessaria nel momento in cui il materasso viene ruotato.

Otteniamo così il nostro schema definitivo: il materasso a 7 zone differenziate, che partono al centro, dal bacino, e si sviluppano in maniera simmetrica rispettivamente verso testa e piedi.
Il nostro corpo non avverte la presenza delle diverse zone, ma percepisce una migliorata qualità del riposo.

Un materasso con più di 7 zone è migliore?

Sfatiamo questo mito secondo cui più zone ci sono, migliore è il materasso. Questo non è (sempre) vero!
Come illustrato in precedenza, 7 zone sono sufficienti a garantire un’ottima qualità del riposo. Un materasso con più di 7 zone può dare benefici a chi ha una corporatura molto robusta, con la necessità di differenziare ulteriormente la portanza su alcune zone del corpo.

Non fidarti di chi ti racconta che un materasso a 20 zone funziona meglio, così come di chi parla delle zone associandole a colori e ricami che ne evidenziano le fasce: quasi sempre sono trovate commerciali, che non significano portanze diverse e non danno valore aggiunto al prodotto.

Tutti i materassi Zigflex delle linee I Naturali, I Funzionali e alcuni modelli de Gli Essenziali sono realizzati con lastre interne a 7 zone differenziate.

Come scegliere la rigidità del materasso, quindi?

Giunto a questo punto dovresti aver compreso l’importanza di un materasso con portanza distribuita piuttosto che omogenea. Non ti resta quindi che scegliere il miglior materasso a 7 zone differenziate in base alle tue esigenze e goderti un riposo confortevole.

Se invece non ti accontenti e desideri il massimo comfort in qualsiasi posizione, ti consigliamo la gamma a molle indipendenti della linea I Funzionali di Zigflex: la soluzione con l’elevato numero di molle che, lavorando singolarmente, permettono al materasso di adattarsi con precisione millimetrica a ogni zona del corpo.

Non ti abbiamo ancora convinto che un materasso a 7 zone differenziate ti migliora il riposo (e la vita)? Contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Scegli di riposare bene e svegliati pieno di energie.

Fonte: Istituto Superiore di Sanità, https://www.iss.it/news/-/asset_publisher/gJ3hFqMQsykM/content/come-dormono-gli-italiani-uno-su-sette-dorme-male-e-tre-su-10-dormono-poco