Materasso ortopedico: quando puoi detrarlo come spesa medica

Stai per comprare un materasso e hai sentito dire che i materassi ortopedici sono detraibili come spesa medica. Vuoi approfittarne, ma non hai ben chiaro come ottenere la detrazione? Sei nel posto giusto.

Scopriamo insieme come e quando puoi ottenere la detrazione fiscale come spesa medica sul materasso.

Dispositivi medici e detrazioni

Il materasso, per essere detraibile come spesa medica, deve essere classificato come dispositivo medico.

E come faccio a sapere se il materasso è un dispositivo medico certificato? Facile: deve presentare la marcatura CE.

La marcatura CE qualifica il materasso come Dispositivo Medico di Classe 1 “antidecubito”, attestando che fa parte dell’elenco dei dispositivi medici stabilito dal Ministero della Salute. In questo caso quindi, in fase di dichiarazione dei redditi è possibile beneficiare della detrazione del 19%.

Ora, facciamo un po’ di chiarezza su quali sono i materassi che effettivamente rientrano tra i dispositivi medici.

Materasso ortopedico: è sempre detraibile?

materassi ortopedici sono tali, secondo la normativa, se dotati di certificato di Presidio Medico CE.

Tuttavia, il termine “ortopedico” oltre a indicare un materasso classificabile come dispositivo medico, nel linguaggio comune viene erroneamente usato anche per parlare di un qualsiasi materasso rigido.

Questo perché in passato, a inizi ‘900, i medici pensavano che dormire su un materasso duro fosse la cura per una colonna vertebrale sana e forte: ecco perché il termine ortopedico era sinonimo di un materasso rigido a molle.

Quindi, attenzione: dire che un materasso è classificato come dispositivo medico equivale a definirlo materasso ortopedico, ma non è sempre vero il contrario!

Materasso ergonomico: è un dispositivo medico?

Sì. Il Ministero della Salute ha inserito da tempo i materassi ergonomici tra i dispositivi medici, quindi puoi acquistarlo beneficiando delle detrazioni sanitarie del 19% dall’Irpef.

I materassi ergonomici alleviano o risolvono problemi fisici oggettivi e hanno quindi scopi diagnostici e/o terapeutici: un materasso ergonomico infatti si adatta alle forme del corpo e fornisce un supporto saldo e asseconda le curve nelle varie zone (lombare, dorsale, cervicale).
Tutti possono trarre beneficio da un materasso ergonomico, ma per ottenere la detrazione come spesa medica, anche qui è importante sempre verificare che sia presente il marchio CE.

Come richiedere la detrazione Irpef per spese sanitarie

La dichiarazione dei redditi è il momento in cui richiedere la detrazione dall’Irpef e recuperare il 19% della spesa sostenuta per il tuo materasso a marchio CE.

Ecco quali documenti presentare:

  • – prescrizione medica (o autocertificazione), che attesti la necessità di un materasso certificato come dispositivo medico
  • – documento fiscale di acquisto (scontrino o fattura)
  • – documentazione del marchio CE

Ora hai tutte le informazioni che ti servono per sapere con certezza come poter usufruire delle agevolazioni fiscali sull’acquisto di un materasso classificato come dispositivo medico. Non ti resta che scegliere il materasso ergonomico (marcato CE!) più adatto alle tue esigenze: scopri i nostri prodotti con marchio CE della linea Funzionali.

L’hai trovato utile? Condividi l’articolo su: